I consigli e le curiosità di B&B Piazzetta Consolata....... 

"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi"

Voltaire

 

1° - 4 marzo: Storico Carnevale d'Ivrea 

http://www.storicocarnevaleivrea.it/ 

 carnevale1

Il B&B PIAZZETTA CONSOLATA ha vinto per l'anno 2013 il premio di eccellenza di TRIPADVISOR! 

Tripadvisor eccellenza2

 

 CallMeWine semplice         www.callmewine.com                                                 tipo-di-vino

Vendita vini on line

 I Vini Piemontesi sono un fiore all'occhiello per l'intera produzione vinicola italiana.
 E non solo per il Barolo e il Barbaresco: il Piemonte infatti è la regione con il maggior numero di DOCG, ben 16, e DOC,
 ben 44. Se siete interessati a comprare del vino e non avete tempo di andare direttamente nelle cantine dei produttori,
vi consiglio il sito internet per la vendita vino Callmewine.com

 

I principali vini rossi piemontesi

vino-rosso 19280 Barolo: la storia del Barolo, conosciuto anche come "il re dei vini, vino dei re", è un vanto non solo delle Langhe, ma di tutta la produzione italiana. Nobile e austero, il Barolo sprigiona un'innata eleganza e un'ampiezza di profumi assolutamente unici. Apprezzato e conosciuto in tutto il mondo, rappresenta l'espressione più maestosa dell'uva Nebbiolo e, grazie ai suoi tannini fieri ed allo stesso tempo raffinati, è uno di quei vini che si possono dimenticare in cantina per anni e anni e saranno sempre in grado di sorprendere.
Barbaresco: come il Barolo, il Barbaresco viene prodotto nelle Langhe da uva Nebbiolo in purezza. È senza dubbio un'altra istituzione della viticoltura italiana. Un vino storico, dotato di grande finezza ed eleganza, perfetto per un lungo invecchiamento.
Gattinara: le colline vercellesi ci regalano una DOCG di grande spessore. Il Gattinara è un vino meno conosciuto rispetto a Barolo e Barbaresco, ma sa regalare grandi emozioni. Come non citare a tal proposito le parole di Mario Soldati: "il Gattinara è il più degno e aristocratico vino italiano".
Nebbiolo: è il più importante vitigno piemontese, usato non solo per dare vita alle grandi DOCG Piemontesi, ma anche per l'omonima DOC. Fiero e testardo, ricco di tannini vigorosi ed eleganti, il Nebbiolo è un vitigno difficile, che si lascia coltivare in pochissime zone d'Italia e il Piemonte, senza dubbio, è quella più vocata.
Barbera: un tempo considerato vino da tavola e di pronta beva, la Barbera ha saputo imporsi negli anni anche come vino di grande qualità, longevo e corposo, ottenendo un sempre maggior numero di riconoscimenti dalla critica e dal grande pubblico.
Dolcetto: in passato considerato vino da tavola, negli ultimi anni, il Dolcetto è stato sapientemente rilanciato da alcuni produttori e ha raggiunto ottimi livelli qualitativi. È un vino per lo più da bere giovane, ricco di profumi fragranti e piacevoli sentori vinosi. Il Dolcetto è uno tra i vini rossi più graditi al palato femminile.

I principali vini bianchi piemontesi

vino bianco Erbaluce di Caluso: gli assolati vigneti intorno a Caluso, grazie alle particolari condizioni del terreno e ad un clima assai propizio, consentono di ottenere un vino inconfondibile, leggero, dall'aroma delicato e dalla gradevole freschezza. Una DOCG ancora poco conosciuta, ma in grado di sorprendere.
Gavi: le colline tra Asti e Alessandria ci regalano un'altra importante DOCG. Il Gavi è un bianco leggero e fresco, caratterizzato da un bouquet ricco ed emozionante, ottenuto da vitigno Cortese.
Arneis: le colline del Cuneese, oltre che per i grandi rossi, si distinguono anche per la produzione di ottimi vini bianchi. Nel Roero, zona a nord del fiume Tanaro, viene coltivato l'Arneis, un vitigno difficile e mutevole (Arneis in piemontese significa "birichino"), ma in grado di regalare un vino bianco elegante ed avvolgente, dotato di grande freschezza ed equilibrio.

I Principali vini dolci piemontesi

moscato Moscato d'Asti: il Moscato è uno spumante che si ottiene dall'omonimo vitigno aromatico, che conferisce a questo vino un'impronta unica, facilmente riconoscibile. Il Moscato è senza dubbio il più importante vino dolce piemontese e sa regalare un'immediata e piacevole dolcezza.
Brachetto d'Acqui: è il primo vino dolce a bacca rossa a guadagnarsi la DOCG. Il Brachetto è un vino brioso, semplice e immediato, con un leggero grado alcolico e una piacevole dolcezza.